CASTIGNANO – Prosegue con interesse, entusiasmo e partecipazione la 27esima edizione di Templaria festival  a Castignano. Grande affluenza di visitatori come sempre, rimasti piacevolmente colpiti come primo impatto dall’ambientazione e dalla bellezza naturale del borgo di Castignano.

Luci soffuse, odori e sapori antichi, musiche quasi ipnotiche, alone di mistero … gli spettatori varcano le porte di ingresso ed entrano in un’altra dimensione. E vi rimangono, gradevolmente per ore. Grazie, in primis, alla cordialità e l’ospitalità dei castignanesi, ma anche e soprattutto per lo spettacolo che i tantissimi artisti locali e forestieri offrono, coinvolgendo letteralmente la gente, vogliosa di divertirsi.

Il clou si è avuto in Piazza San Pietro allo scoccare della mezzanotte, dove in un inedito concerto-spettacolo i Barbarian Pipe Band, con la loro musica  incalzante, hanno dato il contorno musicale ad un’esibizione di più compagnie che insieme hanno tenuto con lo sguardo fisso e stupefatto gli spettatori: sputafuoco, danzatrici, schermatori, trampolieri, giochi di fuoco e pirotecnici. Tutti insieme in uno spettacolo davvero entusiasmante ed apprezzato. E questo è stato solo l’inizio.
Nelle serate del 17 e del 18 è la storica Compagnia dei Folli ad esibirsi nello spettacolo conclusivo nella Piazza sommitale del borgo, mentre le ultime due saranno a cura della compagnia Materiaviva Performance da Roma, per la prima volta in questa manifestazione. Insomma, Templaria festival entra nel vivo. Non resta che raggiungere Castignano ed immergersi nelle sue magiche notti da medioevo.
(Letto 67 volte, 1 oggi)