SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  La società di San Benedetto del Tronto è stata da sempre legata all’Adriatico: in passato, la città era infatti il primo porto peschereccio d’Italia; alle attività delle barche in mare si affiancava, a terra, una fiorente produzione di corde e reti da pesca, che impegnava vecchi e giovani.

Oggi, di tutto questo rimangono testimonianze, racconti, e qualche vecchio oggetto. Il Museo della Civiltà Marinara delle Marche ha raccolto queste fonti, e propone al pubblico un percorso a tutto tondo della vecchia società sambenedettese.

Il Museo è organizzato per unità narrative. Le varie tappe illustreranno il lavoro di funai, retare e maestri d’ascia, addetti alla costruzione delle barche, accanto alle classiche occupazioni del pescatore, dalla cattura del pesce alla sua lavorazione e vendita.

A San Benedetto del Tronto, Banchina di Riva Malfizia, con apertura dal martedì alla domenica dalle ore 18 alle 24.

Per info: 0735 592177

(Letto 74 volte, 1 oggi)