Santinfamiglia, questo il nome del nuovo ciclo di incontri-testimonianze, che sarà inaugurato con l’iniziativa incentrata sulla figura di Salvo D’Acquisto, il vice-brigadiere dei Carabinieri che il 23 settembre del ‘43 si sacrificò a Palidoro, nel Lazio, offrendo la sua vita ai tedeschi ed evitando così l’eccidio, per rappresaglia, di 22 italiani. A raccontare l’esistenza di questo giovane martire in divisa, per il quale nel 1983 fu aperta, presso l’Ordinariato Militare, la causa di canonizzazione, sarà il più giovane dei fratelli, Alessandro D’Acquisto.

L’evento “Mio Fratello Salvo D’Acquisto”, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Ascoli Piceno, si svolgerà sabato 1° giugno, alle 21.15, nella Sala della Vittoria della Pinacoteca Civica. Sarà presente una folta rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri, tra ufficiali, sottoufficiali e militari, guidata dal comandante provinciale dei Carabinieri di Ascoli Piceno, il Colonnello Alessandro Patrizio.

Ingresso libero.

(Letto 108 volte, 1 oggi)