ASCOLI PICENO – All’evento erano presenti tutte le più alte cariche della città, a cominciare dal “Magnifico Messere” Guido Castelli e dalla sua giunta, abbigliata per l’occasione con gli abiti tipici della rievocazione medievale per rendere omaggio all’effige della Madonna, conservata nella Chiesa di Sant’Agostino e venerata come pacificatrice fin dai tempi delle lotte cittadine tra Guelfi e Ghibellini. La tradizione vuole che anche durante l’ultima guerra mondiale la Sacra Immagine abbia preservato Ascoli dai bombardamenti che invece colpirono impietosi altre città del piceno.

Durante la celebrazione si è proceduto ad estrarre l’ordine di partenza dei cavalieri che si affronteranno al campo Squarcia sabato dalle ore 21: il primo che dovrà vedersela con il moro sarà il cavaliere Luca Innocenzi di Porta Solestà, seguiranno Jacopo Rossi di Sant’Emidio, Emanuele Capriotti di Porta Romana, Denny Coppari della Piazzarola, Guido Crotali di Porta Maggiore e Massimo Gubbini di Porta Tufilla.

In caso d’impraticabilità del campo per pioggia l’evento verrà rimandato a domenica 14 luglio pertanto l’Ente Quintana raccomanda di conservare i biglietti già acquistati.

Daniele Soderini

(Letto 299 volte, 1 oggi)