Un luogo di incontro tra mondo della produzione e quello del consumo, ricco di sapori e di tradizioni del territorio piceno, rispettoso del rapporto tra uomo e natura. Nei mercatini del venerdì i visitatori troveranno una vasta offerta delle specialità tradizionali, dai prodotti tipici dell’agro-alimentare all’artigianato tradizionale, dalla cultura della campagna, ai laboratori di cucina, fino a delle lezioni su come degustare vino ed oli. La città adriatica proporrà quindi una ennesima occasione di ritrovo per tutti coloro che, stanchi della solita roba “globalizzata”, vogliano (ri)scoprire il nostro passato. Un’ottima iniziativa, quindi, che oltre ad assolvere alla finalità di trasmettere il patrimonio enogastronomico e artigianale si pone come piacevole momento di incontro e socializzazione.

(Letto 275 volte, 1 oggi)