Il Filofestival, festival della filosofia di Amandola realizzato con il contributo della Regione, Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo e dellla Camera di Commercio di Fermo, è agli sgoccioli.

Con le ultime due serate infatti, quelle del 30 e 31 agosto, cala il sipario su questa terza edizione,il cui tema principale è “Abitare la precarietà: fluidi scenari, giusta distanza, nuovi equilibri”.

Il programma prevede le cosiddette “colazioni filosofiche” al mattino, dalle 9 alle 10.30, ovvero incontri con discussioni su vari temi, con diversi ospiti in diverse location come l’Hotel Paradiso e il Gran Caffè Belli, Osteria del Lago e la country house La Querceta di Marnacchia. Intervergono Stefano Guerini, Augusto Cavadi, Francesco Dipalo, Anna Colaiacovo e Silvia Fallavollita.

Dalle 11.15 alle 13 si prosegue con l’intervista al docente e filosofo Salvatore Natoli da parte di Enrico Galaschelli, con musica e momenti poetici, dalle 15.30 si dà spazio ai laboratori esperenziali, anche in inglese, dove viene spiegato sia agli adulti che ai bambini che cos’è la filosofia in termini semplici ed accessibili.

La serata si conclude con il concerto presso il Teatro La Fenice dalle ore 22.45. Il 31 agosto il festival si conclude con un agorà condotta da Augusto Cavadi presso il Polo Culturale La Collegiata alle ore 12.45.

Per informazioni e prenotazioni: www.filofest.it oppure 0736 396128.

(Letto 166 volte, 1 oggi)