Il ciauscolo, detto anche ciavuscolo o ciabuscolo, è un insaccato tipico delle Marche che nel 2006 ha ottenuto il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta (Igp) a livello nazionale e nel 2009 a livello europeo. L’etimologia del nome viene fatta risalire al latino “cibusculum” ossia “piccolo cibo”.

Si tratta di un salame spalmabile di colore rosato costituito da un impasto di carne di maiale con l’aggiunta di spezie come pepe nero e aglio aromatizzato al vino. L’impasto viene poi insaccato in un budello anch’esso di maiale e lasciato stagionare. Di solito si consuma spalmato su una fetta di pane. Il comune e la pro loco di Moresco, piccolo ed incantevole borgo della Valdaso, facente parte dell’associazione I Borghi più Belli d’Italia, ha voluto rendere omaggio a questo deliziosa specialità con una sagra che si svolge ormai da quattro anni.

Primi, crostini, olive fritte, hamburger, avvoltini, tanti modi per gustare il ciauscolo in modo diverso dal solito, oltre agli spiedini di maiale, bagnati da passerina spumantizzata. Per informazioni: 0734 259983.

(Letto 927 volte, 1 oggi)