Doppio appuntamento per “Piceno Senso Creativo”, iniziativa finanziata dal Gal Piceno nell’ambito del Piano di Sviluppo Locale (fondi Feasr europei) e che a partire dal mese di ottobre vedrà coinvolti i comuni di Ripatransone e Monterubbiano per l’appuntamento con “Olio Fest” (rispettivamente dal 18 al 19 ottobre a Ripatransone e dal 25 al 26 ottobre a Monterubbiano).

Eventi che seguono quelli che si sono già svolti nella prima parte dell’anno, a partite da “Anis, festival dell’anice verde di Castignano” dall’11 al 13 aprile, “Secondi a nessuno” ad Acquaviva Picena dal 27 al 29 giugno, e “Non chiamatelo Scorzone” sul tartufo nero dei Sibillini, a Force dal 6 al 10 agosto. Ultimo atto della rassegna si svolgerà poi a Montedinove per “Sibillini in Rosa”, dedicato alla mela rosa dei Sibillini.

“Olio Fest” celebrerà una delle peculiarità del Piceno, ovvero la tipicità di un olio conosciuto e apprezzato già dal tempo dei Romani, tanto che, con oltre mille ettari di terreno destinato agli uliveti, la provincia di Ascoli copre da sola la metà dell’estensione agricola regionale dedicata alla raccolta di olive. Inoltre l’oliva Tenera Ascolana è stata da qualche anno insignita con la Denominazione di Origine Protetta.

Durante i due appuntamenti di Ripatransone e Monterubbiano, tra i comuni dove più estesa è la raccolta delle olive, si potranno valutare le qualità dell’olio piceno e dei suoi extravergine, generalmente molto apprezzati nelle sfumature fruttate e contraddistinte da un sapore piccante per le qualità collinari e più dolci in quelle coltivate in prossimità dell’Adriatico. Da non dimenticare inoltre come molte aziende agricole stiano sviluppando coltivazioni di ulivi da agricoltura biologica, con notevole apprezzamento non solo sul mercato italiano ma anche in quello internazionale.

Gli eventi relativi ad “Olio Fest” vedranno un importante coinvolgimento delle scuole locali: in particolare a Ripatransone saranno proposti agli studenti dell’Isc di Ripatransone alcuni studi svolti sull’olio dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma che l’associazione Pandolea vuole divulgare in tutta Italia, a partire da questa prima tappa marchigiana dedicata al tema “Nutrizione e sport”. In programma un incontro con gli studenti e quindi, dalle 17 alle 19 di sabato 18 ottobre, un convegno scientifico che vede anche la partecipazione di un testimonial di eccezione, Iuri Chechi, che gestisce una struttura ricettiva proprio a Ripatransone.

A Monterubbiano invece attenzione incentrata sui rapporti tra olio e cosmesi, ovvero i rapporti che insistono tra l’olio e la cosmetologia, dall’antichità fino ai giorni nostri. A tal proposito un esperto dell’Università di Macerata relazionerà in un convegno previsto per sabato 25 ottobre. Anche in questo caso sono previste esposizioni e vendite di prodotti naturali e attività collaterali di vario genere.

“Piceno Senso Creativo” sta contribuendo ad esaltare quanto di già esistente nel panorama piceno, creando interazioni tra agricoltura, turismo, cultura e attività produttive, anche attraverso sistemi innovativi della comunicazione, a partire dal portare www.youpiceno.it e fruendo degli strumenti di comunicazione dei social network.

“Piceno Senso Creativo” è un progetto cofinanziato nell’ambito del Piano di Sviluppo Locale Piceno (Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 – Unione Europea / Regione Marche – Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale “L’Europa investe nelle zone rurali”) e realizzato da Piceni Art For Job.

Per informazioni www.youpiceno.it, 3394541932

 

Approfondisci l’evento su Piceno Oggi: clicca qui

(Letto 270 volte, 1 oggi)