Tutti gli anni, nell’ultima domenica di Ottobre, a Montemonaco si svolge la tradizionale “Sagra Mercato della Castagna” per promuovere e far conoscere a tutti la bontà dei marroni di Montemonaco.

Nel territorio di Montemonaco vi sono diverse zone con castagneti secolari: qui le varietà colturali di castagno trovano, nell’ambiente puro ed incontaminato, un fattore congeniale al loro sviluppo biologico naturale senza aggiunta di concimi. Si ottengono così marroni sostanziosi ad aroma spiccato, di buon sapore zuccherino, con polpa soda ma non legnosa, facili da sbucciare. Questi marroni nostrani sono da non confondere con varietà a frutto molto grosso sia di origine estera che nazionale ottenuta da ibridi tra il castagno europeo e quello giapponese. Tali prodotti sono di qualità inferiore, purtroppo la grossa pezzatura ed il prezzo contenuto risultano molto concorrenziali sul mercato. Nel centro storico di Montemonaco per la Sagra Mercato della Castagna vengono allestiti caratteristici stands gastronomici per gustare tanti dolci di castagne: castagnaccio, tronchetto, ravioli fritti, spiedini di castagne. Questi dolci sono preparati dalle donne del paese secondo antiche e genuine ricette.

Si possono mangiare le famose caldarroste, cotte al momento e assaggiare il vin-brulè, buon vino caldo aromatizzato con spezie e zucchero, mentre bolle in un caldaio. Al mercatino si possono acquistare, direttamente dai produttori della zona, i marroni freschi insieme ad altri prodotti tipici: tartufi, patate, miele, noci, nocciole e mele.

Per rendere ancora più colorata la festa ci sono tantissime bancarelle insieme al suono magico dell’organetto.

(Letto 299 volte, 1 oggi)