Piccole, irregolari e leggermente schiacciate, le mele rosa dei Monti Sibillini hanno la polpa acidula e zuccherina e un profumo intenso e aromatico. Sono una varietà rustica e assolutamente sana e, grazie a queste caratteristiche, molto appettibile sul mercato.

L’iniziativa “Sibillini in rosa” vuole promuoverne la produzione, la raccolta, la tutela e la commercializzazione.

Con questo scopo dal 2000 è sorto il Presidio Slow Food, sostenuto, oltre che dalla Comunità Montana, anche dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Marche.

I produttori di questo frutto si sono organizzati nell’Associazione denominata “Rosa”.

Si tratta di un momento di studio e valorizzazione della realtà agricola produttiva presente nell’area sud-ovest delle Marche, e si pone come punto di riferimento per i produttori agricoli dell’area dei Sibillini.

Alcuni soci del Gruppo Modellisti Piceni di San Benedetto del Tronto saranno presenti con un plastico sociale ferroviario.

Info dettagliate sul programma dell’evento qui

(Letto 446 volte, 1 oggi)