L’eclettico artista di Bristol fonde tecniche sperimentali e vanta una sensibilità personalissima di song-writing per creare composizioni di elettro “manic psych” pop.

Il Suono di SJ Esau è talmente personale che risulta difficile fare confronti, ma se si dovesse, allora immaginate le liriche uniche e i mondi suggestivi di Jeffrey Lewis e Mark Linkous, la musica riarrangiata da The Flaming Lips, sovraincisa dai Broadcast e prodotto da Jim O’Rourke in un monolocale.

Immaginate le liriche deformate dei Love e quelle rigogliose di Brian Wilson. Immaginate i This Heat di ‘Deceit’. Al disco partecipa anche Charlotte Nicholls (che ha collaborato tra gli altri con Oxbow e Portishead).

La sua musica è musica sghemba e genialoide: da solo sul palco Sam suona vari giocattolini, campiona, canta, sovrappone suoni fino a sembrare una band intera.

Le canzoni di “Exploding Views” – il suo ultimo album – rappresentano un passo verso una visione più emotivamente espressiva, pur mantenendo l’umorismo asciutto, i giochi di parole e lo stoicismo caratteristici delle versioni precedenti; al disco partecipa anche Charlotte Nicholls (Oxbow e Portishead).

Dj della serata sarà Ernesto Savignani.

Il menu della cena dei mercoledì è a Km 0, rustico e genuino, prevede numerosi antipastini, un primo, un secondo con contorno ed una bottiglia di vino della cantina Cherri ogni due persone, al prezzo totale di 15 €.

(Letto 76 volte, 1 oggi)