A cura di Anna Di Giacomi e Vincenzo Forlini

L’evento si sviluppa su due fronti, quello religioso e quello civile.

Il programma religioso
Il primo evento ha inizio il 19 novembre, la “Giornata Mariana” in cui alle ore 7.30 il Santuario San Giacomo della Marca si collegherà con Radio Maria, e prosegue il 20 con la Messa per la “Giornata del Malato” alle ore 16 e con la “Giornata del Notaio”, in onore del Notaio San Giacomo, il 21 novembre alle 18, sempre presso il Santuario. Il 22 novembre presso la Sala Consiliare del centro storico, si terrà la presentazione del Volume “Gemma Lucens. San Giacomo della Marca tra Devozione e Santità” alle ore 9.30 e alle 17.15, nella Chiesa Sacro Cuore, ci sarà la Benedizione dei bambini e dei ragazzi. Successivamente nel Santuario avremo: il 23 alle 17 la Santa Messa per le Famiglie che hanno vissuto la morte di un figlio in giovane età; il 24 la Santa Messa ed Adorazione Eucaristica alle ore 21:15; il 25 alle 18.30 la Santa Messa per le vedove ed i vedovi e alle 20.45 la partenza per la Camminata del Santo Patrono. Infine, il 27 alle ore 21 Veglia di preghiera animata dall’ O.F.S. in collegamento con Maria Vision.

I riti in onore del Santo si celebrano venerdì 28 novembre con la Santa Messa Solenne presieduta dal Vescovo Carlo Bresciani e animata dalla Corale polifonica “San Giacomo della Marca” presso il Santuario alle 11.30. Il 29 sarà presentato il Volume “La duplice asportazione dei codici di S. Giacomo della Marca nel convento di Santa Maria delle Grazie di Monteprandone” a cura dello storico Ernesto Travaglini, nella Sala conferenze del Santuario alle 15.30. Infine la domenica 30 alle ore 15.30 c’è la Santa Messa Solenne presieduta dal Ministro Provinciale dei Frati Minori delle Marche e animata dalla Corale polifonica “San Nicolò di Bari” nella Chiesa San Nicolò di Bari presso il centro storic. Da lì, alle 16.30, partirà il Corteo processionale, che raggiungerà il Santuario dove avverrà l’affidamento delle Città alla protezione del Santo con la partecipazione di Confraternite, gruppi storici e delegazioni dei Comuni della Rete “Città di San Giacomo della Marca”.


Il programma civile

Il 29 e il 30 novembre presso il Piazzale antistante il Santuario c’è una castagnata, dalle ore 16 in poi. Domenica 30 è invece animata dalla tradizionale Fiera Cittadina e Mostra Mercato, dove saranno in vendita prodotti tipici. La fiera è curata dalle Pro Loco di 70 comuni italiani, in cui il Santo ha predicato ed operato miracoli, che hanno sottoscritto il protocollo di intesa del progetto culturale “La Rete delle Città di San Giacomo della Marca”, nell’ambito del progetto “I Campanili del Gusto”. Durante la giornata esibizione del Gruppo Storico del Sestiere Sant’Emidio “Quintana di Ascoli Piceno” nelle vie del centro storico.
E’ disponibile un servizio bus navetta dalle ore 9 in poi che si ferma davanti a tutte le chiese, a partire da San Benedetto.

Per info: urp@comune.monteprandone.ap.it; turismo@comune.monteprandone.ap.it

(Letto 784 volte, 1 oggi)