Le due proiezioni, nell’ambito della rassegna “La conquista dell’inutile”, si terranno nella Sala Kursaal di Grottammare a partire dalle ore 21.15 e 22.55.

Il primo documentario, “Paese del silenzio e dell’oscurità”, del 1971, è una sorta di viaggio al termine della notte dove la dolcissima Fini Straubinger, sorda e cieca, fa da guida al regista e da interprete attraverso un alfabeto digitale e tattile in una serie di visite a persone sorde e cieche o a istituzioni che a Monaco di Baviera li accolgono.

Nel secondo film della serata, “Apocalisse nel deserto”, finita la Guerra del Golfo, mai nominata, Herzog si reca due volte con una troupe minima nel Kuwait (estate 1991, gennaio 1992) per filmarne, in 13 brevi capitoli, le tracce, le ferite, le cicatrici. Radi commenti in voce off: parlano i rumori della civiltà, il silenzio del deserto, le luci dei pozzi petroliferi in fiamme e, con poche, smozzicate parole, due madri.

Tutti gli appuntamenti della stagione sono gratuiti una volta effettuata l’iscrizione all’Associazione Culturale Blow Up al costo di 10 euro.
 

(Letto 161 volte, 1 oggi)