Il film avrà inizio alle ore 21.15.

La storia narrata comincia il 26 maggio 1828 a Norimberga, dove viene trovato un giovane un po’ tardo abbandonato da tutti. Fra sogno e ambiguità, Herzog narra con partecipazione autobiografica la vicenda del suo “ragazzo selvaggio”, un caso che da più di un secolo è oggetto di studi e ricerche e ha ispirato autori come Paul Verlaine, Paul Wassermann, George Trakl e Peter Handke.

Come ha scritto Franco Lolli nel catalogo che accompagna la rassegna su Herzog, “la storia di Kaspar Hauser – così come quella degli altri cosiddetti ‘bambini selvaggi’ – solleva la questione della ben più complessa incidenza del linguaggio nella costituzione del soggetto”. E’ proprio a partire da qui che Lolli, psicoanalista, psicoterapeuta e saggista, svilupperà la sua introduzione al film.

Tutti gli appuntamenti della stagione sono gratuiti una volta effettuata l’iscrizione all’associazione culturale Blow Up al costo di 10 euro.

(Letto 121 volte, 1 oggi)