Tra le numerose iniziative natalizie, oltre al villaggio di Natale, ha un ruolo centrale il Presepio Vivente.

Oltre 200 figuranti in scena per le vie del centro storico rappresenteranno i momenti di vita quotidiana della Betlemme nell’anno di nascita di Gesù.

Il Presepe Vivente di Comunanza è fra i più antichi delle Marche e conusciuti d’Italia. E’ un momento aggregativo per tutte le realtà comunanzesi, sia associative che singole, ma anche occasione di riscoperta e testimonianza della fede Cristiana, attraverso la tradizione della rievocazione della nascita di Gesù.

A collaborare e partecipare alla preparazione di un così grande evento sono il Comune, la Pro-Loco, le Scuole, le Associazioni di Comunanza e i cittadini per un totale di circa 200 figuranti.

Suggestiva la location del Centro Storico, trasformata per un giorno, in una Betlemme dell’anno zero; Le scene all’aperto presentano momenti della vita quotidiana della Betlemme nell’anno di nascita di Gesù, la scena del mercato con animali ed altri prodotti della terra; la formazione dei Centurioni a piedi ed a cavallo che vigilano gli spazi per garantire il lavoro dei mercanti e dei compratori.
Inoltre, le botteghe e scene familiari del tempo sono riprodotte fedelmente e con la massima cura dei dettagli , dei costumi e degli attrezzi dell’epoca. Le scene sacre , danno un senso religioso e mistico ai quadri che man mano si presentano al visitatore fino ad arrivare alla scena Madre della natività, che è dislocata sulla parete di una collinetta, circondata dai fuochi dei pastori e presenziata dagli Angeli.

(Letto 230 volte, 1 oggi)