L’Azione Cattolica della diocesi di Ascoli Piceno si prepara ad una settimana ricca ed intensa, quella dal 1° al 7 febbraio: giorni pieni della vitalità tipica dell’Ac, di riflessioni, preghiere, incontri e giochi, dedicati al tema della pace. Tutta la settimana, dal titolo Generatori Di Pace, avrà come richiamo l’immagine dell’inventore presente nel cammino dei bambini e ragazzi dell’Acr di questo anno associativo; gli stessi titoli delle iniziative rimandano tutti alla ricerca, al costruire, all’ingegnarsi, alla tecnica e alla scienza per essere dei veri costruttori di pace!

Alla base dell’impostazione di tutta la settimana ci sono la lettura e l’approfondimento del messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace 2015, dal titolo “Non più schiavi ma fratelli”, nel quale il Santo Padre indica come obiettivo la costruzione di una civiltà fondata sulla pari dignità di tutti gli esseri umani, senza discriminazione alcuna, perché si dà vita alla pace quando ogni essere umano riconosce nell’altro un fratello.

Il primo appuntamento è quello di domenica 1 febbraio presso la Cartiera Papale di Ascoli Piceno; un incontro stile Caffè Letterario dal titolo Scienza e Fede, Strumeti Di Pace Per La Dignità dell’Uomo, per giovani e adulti, dalle ore 17.30 alle ore 19.30.

Giovedi 5 febbraio scocca l’ora dei Giovanissimi di Ac. In Che Scoperta! i ragazzi dai 14 ai 18 anni si incontreranno alle ore 17.30 presso l’Istituto Tecnico Agrario di Ascoli per poi spostarsi, alle ore 21, presso la Parrocchia di S. Marcello dove ad aspettarli ci sarà il prof. Gilberto Borghi, insegnante di religione e pedagogista, autore dei libri “Un Dio inutile” e “Credere con il corpo”.

La settimana di conclude sabato 7 febbraio con la Festa della Pace per i bambini dell’Acr dai 6 ai 14 anni dal titolo Riporta La Pace. Dalle ore 15 circa 300 ragazzi si ritroveranno presso la parrocchia del Cuore Immacolato di Maria per un pomeriggio all’insegna del gioco. L’appuntamento è però anche per i loro genitori alle ore 18, nei locali parrocchiali.

Alle ore 21, sempre nella parrocchia del Cuore Immacolato di Maria ad Ascoli, si celebrerà la Veglia di preghiera Vite Di Pace, cuore di tutta la settimana per la pace, curata dai ragazzi dell’Acr e presieduta da Sua Ecc.za Mons. Giovanni D’Ercole.

A fine veglia, sarà assegnato il Premio Nobel Pace Acr 2015. Il Nobel Pace, nato quasi venti anni fa, vede come candidati, scelti unicamente dai ragazzi, quelle associazioni, gruppi di persone, enti ed imprese che operano per il bene, spendono il loro tempo per gli altri e sono esempi di carità per tutti. Quest’anno i candidati sono stati scelti tra coloro che, attraverso la concretizzazione di una loro idea, si adoperano per costruire una civiltà fondata sulla pari dignità di ogni persona.

Durante la serata verranno raccolti fondi, anche attraverso la vendita di alcuni gadget, destinati all’iniziativa di Pace 2015, sposata dell’Azione Cattolica Italiana nazionale. Attraverso la vendita di Sprout, una matita dalla cui estremità inferiore possono nascere rigogliose piantine aromatiche, fiori e piccoli ortaggi, si favorirà l’installazione di alcune pompe che aiuteranno a raccogliere acqua in Burkina Faso.

Per tutti i giorni della settimana, ciascuno potrà pregare e riflettere con le stesse parole attraverso uno strumento per la preghiera presente ogni mattina sulla pagina Facebook di Ac Ascoli e sul sito www.ac-ascoli.it. Partendo dalla preghiera personale quotidiana si arriverà alla preghiera comunitaria per la pace del 7 febbraio.

Tutte le iniziative per la Pace contribuiscono a dare testimonianza di un’Azione Cattolica che desidera, come definisce Papa Francesco il cristiano, essere inquieta, quella sana inquietudine che la porta ad essere AC in uscita. Inquieta perchè in cammino, in ricerca di Dio, dell’Uomo e della Pace per ciascuno e per il mondo intero.

(Letto 222 volte, 1 oggi)