Alle ore 21.15 “L’ignoto spazio profondo” (Regno Unito, Francia, Germania, 2005, col, 81’), film narrato in prima persona da Brad Dourif, che si presenta come membro di una comunità di alieni giunti sulla terra da un pianeta della stella Andromeda, alla ricerca di uno spazio ospitale. Dourif mostra attraverso immagini di repertorio il suo pianeta, un mondo in cui atmosfera è composta di elio liquido e il cielo è ghiacciato, descrive i tentativi falliti di insediamento di una colonia extra-terrestre sulla Terra e illustra come gli sforzi degli astronauti dello Space Shuttle STS-43 di cercare un altro luogo ospitale nell’universo (la Terra sta sprofondando in una catastrofe ecologica inevitabile) siano destinati a risultare vani in base al viaggio compiuto dai suoi predecessori.

A seguire alle 22.45 circa avrà inizio il secondo film, La ballata del piccolo soldato (Germania 1984, col. 45’): il documentario è stato girato in Nicaragua nel febbraio del 1984, durante la guerra civile; è incentrato sui gruppi militari detti Contras, che fronteggiano il FSLN, responsabile (a quanto viene mostrato nel film) di barbarie contro la popolazione. Il film si concentra soprattutto sulla realtà dei bambini soldato e si apre con un bambino soldato che, imbracciando il proprio fucile, canta una malinconica canzone d’amore.

Tutti gli appuntamenti della stagione sono gratuiti una volta effettuata l’iscrizione all’Associazione Culturale Blow Up al costo di 10 euro.

(Letto 198 volte, 1 oggi)