SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalla sua nascita nel 2008 ad oggi, sia con il primo musical “Il Rompibolle”, che con spettacoli prettamente musicali – uno tra tutti “…e se parlassimo di noi…?!?” – che con il nuovo musical “Quaderno nero”, l’Associazione Culturale Musicale “Il Rompibolle” ha avuto una densa attività con un positivo riscontro sia di pubblico che di critica nelle Marche, in Abruzzo e in Molise. L’Associazione, da sempre disponibile a mettere a disposizione le proprie risorse artistiche per progetti di solidarietà, si ripropone di devolvere in beneficenza parte del ricavato degli incassi dei propri spettacoli.

In più di un’occasione, in questi cinque anni di attività, con i suoi spettacoli ha sostenuto cause benefiche e, solo per citarne alcune, ha contribuito alla raccolta fondi per la Croce Rossa Italiana, per la casa famiglia “Casa Manuela”, a favore di Telethon, per l’AINA_onlus (un’associazione romana che si occupa di bambini orfani e sieropositivi ospitati nel Villaggio del Meriggio in Kenya), per X mano onlus (un’associazione di genitori di ragazzi diversamente abili) e per i territori dell’Emilia colpiti dal terremoto ed in particolare per la Provincia di Ferrara che ha posto una targa di ringraziamento con il nome dell’Associazione “Il Rompibolle” nel cortile del Castello Estense.

Il 28 febbraio 2015 devolverà l’incasso all’Associazione Buona Comunicazione che si occupa di adozioni a distanza di bambini dell’Uganda.

In programma ha già fissato per il 9 maggio uno spettacolo per aiutare l’Associazione “San Martino” di Bologna che intende realizzare un reparto di ginecologia ed ostetricia nel villaggio di Ithanga in Kenya. Consci dell’importanza del tema trattato e forti nella convinzione che la solidarietà è un valore impagabile, quest’anno l’Associazione “Il Rompibolle” ha messo in scena il nuovo musical “Quaderno nero”, che parla di guerra. Attraverso la storia di una vecchia casa si scoprono gli orrori della guerra e le profonde ferite che segnano la vita di chi ne è stato colpito. Il desiderio di conoscere il proprio passato spinge Michele, un orfano di guerra, a tornare nel suo paese natale. Qui incontra Angela, che superando pregiudizi e rancori verso chi un tempo è stato suo nemico, lo aiuta a ricostruire la storia della madre.

Due donne, una del passato ed una del presente, diverse per situazione e per età, per nazionalità e per cultura, divise dal “tempo”, ma entrambe capaci di immedesimarsi in chi sta loro di fronte, capiscono la sofferenza di Michele, proprio perché sono – o saranno – mogli e madri. Ed è per questo che “Quaderno Nero” è un musical “al femminile”, una storia che parla della guerra vista dalla parte delle donne, donne che nella sofferenza sono tutte uguali.

I “ROMPIBOLLE”

Francesca Addarii impersona le due donne: Angela e la mamma.

Luca Sansiveri nella parte dell’orfano di guerra.

Gli altri interpreti sono: Rosalia Della Gatta, Simonetta Olivieri, Angela Speca, Carlo Fidanza,

Francesca Cocci Grifoni, Irene Picardi, Sabrina Lardani, Simona Pirri, Liliana Luzi, Andrea

Paglione, Pasqualino Piunti, Giulia Palmiero.

Suona live la Little Easter’s Band: Nicola Capacchietti (tastiera), Fabrizio Rizzuni (batteria),

Antonio Di Mascio (chitarra elettrica), Giuseppe Spalazzi (chitarra acustica), Pasqualino Palmiero

(basso), Paola Olivieri (pianoforte).

Caterina Massetti (vocalist), Nicola De Toma (vocalist)

I tecnici: Massimo Addarii, Emanuele Capocasa, Samuela Cistola, Federica Crescenti, Gianluca

Capponi, Daniele Cocci Grifoni, Matteo Palmiero

Testi di Paola Olivieri – Musiche di Paola Olivieri e Pasqualino Palmiero

(Letto 177 volte, 1 oggi)