ASCOLI PICENO – Si terrà domani all’auditorium Fondazione Carisap, il convegno intitolato “A regola d’arte”, organizzato dalla sede nazionale di “Acli Arte e Spettacolo” in collaborazione con la scuola “Music Academy Ascoli” e le Acli di Ascoli. L’iniziativa, che prenderà il via alle 10 e che proseguirà per tutto il pomeriggio, è rivolta a tutti coloro che lavorano, appunto, nel settore artistico e nel mondo dello spettacolo.

A relazionare, per l’occasione, interverranno degli esperti di fama nazionale. Si comincerà in mattinata con Giovanni Scoz, docente di diritto e legislazione dello spettacolo presso il Teatro alla Scala di Milano e al Conservatorio B. Marcello di Venezia, nonché giornalista per il “Sole 24 Ore”. Scoz illustrerà le novità Enpals per il 2015, l’ente nazionale di previdenza e assistenza per i lavoratori dello spettacolo.

Nel pomeriggio, invece, alle 15 interverranno Emidio Cecchini, presidente nazionale di “Acli Arte e Spettacolo” e Antonio D’Isidoro, professore di letteratura italiana contemporanea all’Università di Macerata. Quest’ultimo, in particolare, interverrà sulla relazione che esiste tra l’arte ed il pensiero. Alle 16, poi, prenderanno la parola Giulia Foschi, giornalista de “La Repubblica”, che a sua volta illustrerà quali sono le migliori strategie da seguire per fare in modo che un artista possa farsi conoscere, anche utilizzando i social network, ed Emiliano Manfredonia, responsabile dello sviluppo associativo per l’Acli.

Alle 17, infine, la conclusione del convegno di studi verrà affidata all’associazione “La Casa di Asterione”, che insieme al Laboratorio Minimo Teatro proporrà la breve performance teatrale “Ora mi vedi”, incentrata sul tema dell’autismo, proprio per sottolineare come attraverso lo spettacolo e l’arte si possano superare anche i problemi più delicati.

“Si tratta di un evento di straordinaria importanza per gli operatori dell’arte e i lavoratori dello spettacolo – spiega Emidio Cecchini, presidente di Acli Arte e Spettacolo – in quanto saranno trattati temi importanti che riguardano la previdenza ex Enpals, la normativa che riguarda l’organizzazione degli spettacoli e i vari contratti di lavoro che si possono utilizzare nel settore”.

Il giorno dopo, domenica 31 maggio, sempre all’auditorium Fondazione Carisap, si svolgerà il 23° Trofeo Italiano “Città di Ascoli Piceno – Premio Lorena Scaccia”, un concorso di musica per giovani musicisti fino a 35 anni di età che ha l’obiettivo di valorizzare i talenti musicali provenienti da ogni parte d’Italia. Saranno assegnati premi a tutti i partecipanti e al vincitore andrà il Trofeo 2015 realizzato dallo Studio d’Arte Misoul, un premio in denaro di 1000 € e la possibilità di esibirsi a Expo 2015.

(Letto 75 volte, 1 oggi)