GROTTAMMARE – Martedì 4 agosto sul lungomare Nord di Grottammare, presso il monumento di Fazzini “Il ragazzo con i gabbiani” avverrà uno spettacolo da non perdere. Dalle 5.30 ci sarà “All’alba, un palpito di mare” con la regia di Piergiorgio Cinì.

L’incantevole spiaggia di Grottammare, illuminata dalla luce naturale dell’alba,  sarà il magico luogo di rappresentazione dello spettacolo: un metaforico viaggio, un omaggio al mare, vissuto non solo come elemento liquido, ma come matrice dell’esistenza, grembo della storia e della civiltà, come spazio di seduzione e gioco, come luogo di fatica, di speranza, di sofferenza e di incontro-unione con l’ “altro”, colui che viene dalle terre poste al di là dell’orizzonte.

“All’alba, un palpito di mare” non racconta una storia, ma più storie ed usa il linguaggio evocativo proprio della poesia e della musica, con l’intento di rendere più universale ed accessibile il suo senso più profondo.

(Letto 378 volte, 1 oggi)