GROTTAMMARE – Prende il via Juttènizie, una felice sinergia tra cucina tipica e gourmandise.

L’evento, giunto alla sua terza edizione, si svolgerà nella serata del 30 agosto per poi riprendere dal 6 al 13 settembre. Sette locali del vecchio incasato grottammarese apriranno le loro porte dalle ore 18 alle 24 per un menù itinerante che Luca Traini, vice presidente dell’associazione Borgo antico, non esita a definire “di altissima qualità”. Il percorso dello Juttènizie inizierà dal ristorante Papa Sisto presso il quale si potranno acquistare i coupon d’ingresso al prezzo di 25 euro.

La prima tappa della serata proporrà focaccia al sesamo nero con salsa di uva sultanina accompagnato da vino Cocci Grifoni. Si proseguirà al Frangipane dove si potranno gustare noodles di zucchine, un piatto vegano e crudista bagnato da vino Capecci. Terza tappa è la vineria M481 che, alla specialità “pasta di Aldo”, abbinerà un vino di Col di Corte. A seguire, presso la trattoria Borgo antico, gli ospiti assaggeranno i maccheroncini tradizionali di Campofilone con un vino Rosso piceno di Santa Barbara. Sarà invece il frecantò di carne e verdure ad accompagnarsi con un vino biologico della tenuta La riserva nella cornice dell’Osteria dell’arancio. Il caffè Fleurie proporrà invece ricotta condita e pecorino con marmellata di Elena assieme a del vino San Carlo di Ciù Ciù. La serata si concluderà con il dolce “delizia San Giovanni”proposto dalla salsamenteria omonima assieme al caffè del marinaio.

Come nelle scorse edizioni, l’evento è a numero chiuso. Per consentire ai ristoratori di garantire un servizio ottimale ai propri clienti, gli ingressi previsti si aggirano intorno ai mille per ogni serata. Durante tutte le serate sono previsti spettacoli jazz e dj set oltre ad esibizioni circensi di mangiafuoco e trampolieri.

(Letto 1.285 volte, 1 oggi)