ASCOLI PICENO – Due giorni immersi nella cornice del Forte Malatesta e dell’ARS Tronto in una delle città più belle d’Italia.

Per la terza volta il Fly Fisherman Club di Ascoli Piceno, circolo di Legambiente,  il 17 e il 18 ottobre prossimi organizza il 3° “Ascoli Fly Meeting” con lo scopo di coinvolgere personaggi del mondo della pesca a mosca, istituzioni e pescatori per cercare di sensibilizzare le menti al fine di uscire dalla giungla delle innumerevoli leggi regionali sulla pesca, regolamenti provinciali, decreti del Presidente della Repubblica, direttive europee e chi più ne ha più ne metta, tipiche della burocrazia italiana.

Una condizione impensabile in altri paesi europei ed extra-europei che rischia di frenare la crescita di quel turismo alieutico che in Italia, date le tante aste fluviali, potrebbe fare la differenza. Parteciperanno personaggi di fama internazionale legati al mondo della pesca a mosca, della costruzione di artificiali e del rod making. Ovviamente il tutto condito da una buona pescata nell’ARS Tronto, riserva gestita dal Fly Fisherman Club da ormai più di otto anni.

(Letto 110 volte, 1 oggi)