MONTEPRANDONE – Seconda serata musicale nel vecchio incasato di Monteprandone: dopo il grande successo dell’open up della rassegna Rodaviva, continua la proposta al Caffè del Borgo 1974 dedicata agli amanti della musica indie pop, curata da Massimo Croci.

Domenica 18 ottobre saranno infatti protagoniste le Sus Dungo. Chiamate le “fate pop indie della Lettonia” e “visioni musicali”, l’ensembre dalla Lettonia è tutta al femminile. Sei giovani donne, una fresca brezza di gioventù, libertà e spirito sincero d’improvvisazione, che illumina il palco ed il cuore con esibizioni genuine e musica originale. Le artiste continuano il loro impegno sul palco con una selezione abbastanza classica di strumenti acustici, tra cui fisarmonica, flauto e arpa. L’attuale line-up è Diana Sus (voce, chitarra, banjo), accompagnata da Anneli Arro (batteria, percussioni, voce), Marika Arro (basso, voce), Marta Trofimova (chitarra elettrica, ukulele, voce), Elizabete Balčus (flauto, voce, tastiere) e Liene Dravniece (fisarmonica, pianoforte, voce).

Il nome “Sus Dungo” è naturale – il “Sus” è il nome di prima chitarra di Diana (e il suo soprannome in seguito), ma “Dungo” significa “ronzio”, in lingua lettone. “Sono sempre stata affascinata da questo tipo di espressione del suono che attraversa tutto il corpo, che può essere ascoltato sotto l’acqua. Spesso è segno della felicità di qualcuno che sente le vibrazioni della musica sotto la pelle.”

Domenica 18 ottobre dalle ore 19 al Caffè del Borgo 1974 il cantiniere annaffierà inoltre di ottimo vino il gustoso aperitivo in attesa delle note internazionali di cui il trambusto culturale di Rodaviva è espressione.

(Letto 190 volte, 1 oggi)