La ventunesima edizione, che si protrarrà dal 7 novembre a domenica 6 dicembre, appassionerà tanti buon gustai alla ricerca della vera qualità e tradizione. Nelle numerose attività, si possono trovare menù con piatti tipici particolari, ricette tradizionali, come quelle che preparavano le nostre nonne, con ingredienti a chilometro zero, tracciabili e spesso biologici, abbinati ai grandi vini ripani. Fa da cornice l’ambiente e il paesaggio delle colline ripane, sfumate dai bellissimi colori autunnali che poco a poco, madre natura, dipinge e regala a chi riesce a fermarsi un po’ nel nostro territorio. Ecco che all’ora l’ultimo raggio di sole che passa tra i pampini d’orati, il riflesso argenteo del color d’ulivo e il respiro della terra con la sottile nebbia che passa, potranno essere gustati in tanti abbinamenti, insieme alla novembrina spremuta di olive e al nuovo vino di queste serate di San Martino.

Vi aspettano, con i menù più svariati il Barone Rosso, Jervascio’, La Cascina dei Ciliegi, La  Contrada, La Piazzetta dei Calanchi, La Sorgente, Lu’ Cuccelo’ e Pietra Antica per accompagnarvi in questa passeggiata enogastronomica con i ristoratori e i produttori di olio della Città, assicurandovi, delle belle e sane serate in compagnia. Ad ogni coppia verrà offerta una bottiglia di vino proveniente dalle nostre 17 cantine ripane, il tutto a prezzi calmierati.

(Letto 826 volte, 1 oggi)