È previsto il sold out per la cena-evento “Gustiamoci il Piceno” organizzata dal Comitato No Trivelle nel Piceno per giovedì 21 gennaio dalle ore 20 presso l’Enoteca Regionale di Offida (Vinea), importante iniziativa di sensibilizzazione per dire no al progetto Santa Maria Goretti, che prevede trivellazioni in 101 Km2 nel nostro territorio per l’estrazione di idrocarburi.  “L’obiettivo della serata è mettere in mostra e apprezzare le bellezze e le tipicità che il Piceno è in grado di offrire e che le trivellazioni rischiano di distruggere”, spiegano i quattro portavoce del comitato Rocco Vallorani, Giovanni Vagnoni, Gabriele Illuminati e Emidio Rossi.

La serata, che si svolgerà nella suggestiva cornice dell’ex monastero di San Francesco a Offida, presso l’Enoteca Regionale, sotto l’attenta supervisione di Slow Food, vedrà all’opera i migliori chef del territorio che proporranno le specialità enogastronomiche locali. Il menù a km zero è particolarmente gustoso: si parte con Broccoli Broccoletti e Cavolfiori dello Chef Daniele Citeroni (Osteria Ophis) e Uovo, radicchio e infuso di cipolla dello Chef Sabrina Tuzi (Degusteria del Gigante), come primo piatto si propongono delle tagliatelline con ragù di pollo e la sua pelle croccante dello Chef Andrea Mosca (Marili) e a seguire Spalla di maiale arrosto con purea di cavolfiori e verza stufata dello Chef Diego Capriotti (Enone’ RistoVineria). Dulcis in fundo Cheese cake all’uva fragola con polvere di meringa all’anice firmato dallo Chef Maria Cicchi (Villa Cicchi). Il caffè sarà a cura del maestro torrefattore Mauro Cipolla (Orlandi Passion Happy Lifestyle). Si potranno inoltre degustare i vini del Consorzio Vini Piceni e di Terroir Marche ai banchi d’assaggio curati dall’Associazione Italiana Sommelier di Ascoli Piceno.

La cena-evento sarà inoltre allietata dalla simpatia del cabarettista Gianluca Agostinelli, dal gruppo “Voce tra le corde”, composto da Marco Spaccasassi e Gloria Collecchia e dal duo Antonella Ceci e Luca Vittori – Sin & Soul. Graditissima guest star sarà il cantautore Dario Faini, vincitore di 8 dischi di platino nel 2015 con canzoni composte per Luca Carboni, Marco Mengoni, Fedez ed Emma. La performance del compositore di origine ascolana sarà l’unica apparizione prima del grande concerto del 20 febbraio al teatro Ventidio Basso, dove presenterà il nuovo disco del suo progetto Durdust.

Si parlerà ovviamente anche di trivellazioni, con Augusto De Sanctis del movimento abruzzese contro le trivellazioni “No Ombrina-Salviamo l’Adriatico”, che racconterà la lunga battaglia contro un progetto che, con sei pozzi a poco più di 3 miglia marine, avrebbe distrutto la costa dei trabocchi, una delle più belle d’Italia. Ci sarà anche Giambattista Mele, medico di base di Viggiano in Val D’Agri (Basilicata), che da anni cura, monitorizza e denuncia le gravi malattie causate dalle esalazioni nelle estrazioni e lavorazioni di idrocarburi. Altro ospite sarà Gaetano Sassano, agricoltore di Viggiano, che, a causa di due pozzi estrattivi a poche decine di metri dalla sua campagna, alcuni anni fa costretto a tagliare le sue 6000 viti.

L’evento è patrocinato da 13 Comuni: Offida, Ripatransone, Colli del Tronto, Castorano, Spinetoli, Acquaviva Picena, Monsampolo del Tronto, Monteprandone, Castignano, Grottammare, Cupra Marittima, Cossignano, Appignano del Tronto. Per la cena è previsto un contributo di 20 euro, è necessaria la prenotazione presso uno dei referenti (Offida: Emidio 339.2420328 – Cossignano, Castignano: Veronica 328.0191665 – Monteprandone, San Benedetto, Grottammare: Gabriele 339.1355873 – Castorano, Castel di Lama: Fabrizio 346.6724779 – Colli del Tronto, Spinetoli, Monsampolo: Emidio 329.5934805 e Rocco 347.7305485 – Ripatransone: Giovanni 329.2635763).

 

(Letto 116 volte, 1 oggi)