L’artista è di per sé geniale. E’ forse questo il tratto che lo differenzia dagli altri. La capacità di vedere qualcosa che chiunque altro non vedrebbe e tramutarlo in realtà tangibile, ammirabile, fruibile.

Proprio grazie a quel genio, Elisa Di Francisca ha saputo salire molte e molte volte sul gradino più alto del podio, in competizioni europee, mondiali, olimpiche. Quando abbassa la maschera sul volto e stringe in mano il fioretto, i suoi movimenti in pedana hanno un solo obiettivo: disegnare traiettorie impossibili da intercettare e leggere per le sue avversarie, che le consegnino la stoccata vincente. E questa è a tutti gli effetti arte: come ci si incanta a guardare un quadro di Matisse, così ci si emoziona per una pennellata della campionessa. Non su tela, ma in pedana.
L’atleta si presterà ad una breve intervista durante la quale ripercorrere i momenti più emozionanti della sua carriera, conoscere qualcosa in più di lei e, chissà, regalare anche qualche momento sorprendente!

Arte a tutti gli effetti è anche la musica, che sarà una costante di tutto il viaggio di Esperienze d’Arte.Il Dj set di Luca D sarà la colonna sonora perfetta per una serata imprevedibile e frizzante, che inizierà a partire dalle ore 20 con l’aperitivo cena targato Tropical – 90 posti, già sold out! – e che proseguirà nella nottata grottammarese, con ingresso libero a partire dalle ore 22.30.

(Letto 212 volte, 1 oggi)