GROTTAMMARE – La kermesse invernale “Commedie Nostre” volge al termine ma in città c’è già qualcosa di invitante che bolle in pentola per deliziare gli amanti del palcoscenico.

Da domenica 20 marzo fino al 29 aprile ecco serviti 6 nuovi appuntamenti di “Teatro in PDF: Pillole Di Felicità” (di qui l’acronimo), la promettente rassegna teatrale realizzata dall’Associazione Culturale Numeri 11 in collaborazione con il Comune di Grottammare e le associazioni culturali Paese Alto, Blow Up e ManoValanza di Napoli.

Saranno coinvolti i 3 teatri della città (Kursaal, dell’Arancio e delle Energie) per trarre nuova linfa vitale da questa iniziativa che fa capo a 5 giovani di età compresa tra i 27 e i 35 anni, tutti brillanti professionisti. Per loro sarà un’occasione per rendere più accessibile la propria attività al grande pubblico, sensibilizzare i cittadini verso le tematiche artistiche e culturali, specie il trascurato mondo del teatro, ed infine per promuovere il territorio.

“Le associazioni rendono l’uomo più forte, mettono in risalto le doti migliori delle singole persone e danno la gioia, che raramente si ha restando per proprio conto, di vedere quanta gente c’è, onesta e brava e capace, per cui vale la pena di volere cose buone, dice il presidente Gennaro Apicella citando Calvino. “Qui abbiamo ricevuto fin da subito quell’ascolto e quella comprensione che noi giovani dovremmo sempre avere, in qualsiasi settore lavorativo. Abbiamo proposto ‘una rassegna per rispondere alla rassegnazione’ del nostro tempo, come dice il ‘nostro’ Lucio De Francesco (attore e autore della compagnia)”.

Ogni teatro è stato scelto per ospitare gli spettacoli più adatti ad esso per vari fattori (ambientazione, strutture, tema trattato etc.); per esempio quello interattivo dedicato ai bambini in programma il 17 aprile troverà spazio al Kursaal, in quanto a differenza degli altri è dotato di un palco più basso, che agevola l’interazione con i più piccini.

Si inizia domenica 20 marzo alle ore 17  presso il Teatro dell’Arancio con la messa in scena “Miriàm. Storia laica di una nascita annunciata”; passando per un reading teatrale e 2 spettacoli per adulti e bambini, si concluderà al Teatro delle Energie bissando il 28 e il 29 aprile il capolavoro di Molière Il Malato Immaginariocontaminato con il celebre adattamento cinematografico di Tonino Cervi. Comicità e riflessione, modernità e tradizione si fonderanno per dare vita ad una grande commedia popolare.

“Nello spettacolo e nella vita – ci ricordano i Numeri 11 – nulla è realizzabile se non attraverso la collaborazione: qualcuno è sul palco, qualcuno dietro, alcuni ai lati ed altri ancora sono spettatori, ma tutte le energie sono tese verso lo stesso obbiettivo”.

E a Grottammare non importa da quale lato del palco si è, perché lo scopo è unire le forze per “salvare il teatro”: restituendogli la centralità che merita, creando un forte legame tra il territorio Piceno ed una proposta culturale di qualità.

Perché oggi, chi non si rassegna alla malattia (poco immaginaria) di questo nostro tempo,
i teatri li adotta.

 

PROGRAMMA

Domenica 20 marzo , ore 17 – Teatro dell’Arancio
Miriàm. Storia laica di una nascita annunciata
Testi liberamente tratti da Erri De Luca, Alda Merini, Pablo Neruda e Mariangela Gualtieri

Regia e voce: Adriana Follieri
Con: Valentina Illuminati, Fiorenzo Madonna
Musiche originali: Pasquale Termini
Disegno luci: Davide Scognamiglio
Costumi: Selvaggia Filippini
Produzione: ManoValanza

Lo spettacolo è il racconto universale della nascita e della morte; di una maternità profondamente laica che pure si riconosce nei nomi nei luoghi di una fede nata senza il sospetto del proselitismo; storia di un Cristo nella pancia di sua madre, racconto intenso di nove mesi di paura, solitudine, incomprensione, stelle guida e stupore di fronte all’inatteso.

Sabato 2 aprile, ore 21 – Teatro dell’Arancio
Parole Suonate

Di e con: Valentina Illuminati, Fiorenzo Madonna
Musiche: Andrea Illuminati
Produzione: Numeri 11

Antonio Marino parla di storie di uomini piccoli, animi fragili ma carichi di coraggio: “Perché non esistono piccoli coraggi, ma piccoli uomini con grande coraggio”.
Lucio De Francesco dà vita in modo estremamente poetico e personale alle cose comuni. Oggetti di casa raccontati con sofisticata eleganza che sprigionano sentimenti ed emozioni molto più vicine all’uomo che all’oggetto in sé.
Valentina Illuminati racconta in forma di dialogo la storia di un’Anima spezzata, che ritroverà il suo centro nella sala di attesa di un pronto soccorso. Tra assurdi dialoghi e vari dialetti, l’Anima farà pace con la sua lingua madre.

Venerdì 8 aprile, ore 21 – Nuovo Teatro Kursaal
Per una À
Spettacolo per adulti e bambini

Di e con: Marisa Grimaldo, Valentina Illuminati
Musiche originali: Andrea Illuminati
Produzione: Numeri 11

Cosa succede se la Fata della Felicit, stufa di non poter completare il suo nome in Felicit-à, inventa delle soprascarpe magiche in grado di esaudire il primo desiderio di chi le indossa? “Ci sarà più dolore e quindi più lavoro per me!”, interviene la Fata del Dolore.
Mario Medio, Lagna Bianchi e Asma Radice saranno le cavie di questo esperimento tra Fate e insieme al pubblico vivranno mille avventure.
Per ragazzi e non solo, uno spettacolo che parla di una felicità a portata di tutti: la nostra.

Domenica 17 aprile, ore 17.30 – Nuovo Teatro Kursaal
Rebecca
Spettacolo interattivo per bambini

Di: Lucio De Francesco, Marisa Grimaldo
Con: Lucio De Francesco e Valentina Illuminati
Produzione: Numeri 11

Jacopo è un bambino. Rebecca pure. Jacopo ama Rebecca. Rebecca non lo sa.
Jacopo affronterà una serie di prove che potranno esistere solo ed esclusivamente con l’aiuto del pubblico; i bambini, quindi, saranno coinvolti attivamente per sostenere le sfide del protagonista che, privato della voce, potrà chiedere sostegno comunicando con un linguaggio universale, quello del corpo.
La voce guida della PlayStation detterà a Jacopo i livelli da superare; la musica sarà il collante tra il protagonista e i suoi aiutanti-attori-bambini.

Giovedì 28 e venerdì 29 aprile, ore 21 – Teatro delle Energie
Il Malato Immaginario
Tratto da Molière (rivisitato secondo l’adattamento cinematrografico di Tonino Cervi)
Commedia

Regia: Flavio Furno
Con: Gennaro Apicella, Melissa Anna Bartolini, Lucio De Francesco, Flavio Furno, Marisa Grimaldo, Valentina Illuminati
Produzione: Numeri 11

Il capolavoro-testamento di Molière viene riproposto come favola moderna, in cui solo l’amore smaschererà l’ipocrisia della malattia e darà al nostro Don Argante il coraggio di affrontare la vita.
Tra purghe e clisteri, la tragicomica esistenza di Don Argante sembra essere dominata, nella nostra rilettura, esclusivamente dalla paura: paura recondita di vivere, paura di scontrarsi con ciò che c’è fuori, paura di entrare in contatto con sentimenti veri e autentici.
Il suo è un perfetto delirio narcisista, pienamente soddisfatto dalle cure e dalle premure delle persone che lo circondano. Ma chi, tra loro, prova sentimenti reali? E chi, li finge per mero opportunismo? Poco importa.
Infatti grazie alla sua condizione di malato Don Argante può rifugiarsi in un mondo ridicolo nel quale si sente sicuro e protetto, sul quale crede di avere completo controllo e dove la malattia resta l’unico antidoto alla solitudine e alla paura della morte.
Lo spettacolo nasce dalla contaminazione tra il testo originale e il celeberrimo adattamento cinematografico di Tonino Cervi (con Alberto Sordi nel ruolo di Argante). Senza tradire la natura profondamente farsesca di Molière, prova a ricercare un linguaggio più contemporaneo, fatto di dialetti e citazioni pop.
Questo progetto nasce da e per la città di Grottammare, per coinvolgere il pubblico fondendo comicità e riflessione, modernità e tradizione e così dare vita ad una grande commedia popolare.

 

Ingresso
spettacolo singolo: 10 euro (intero), 5 euro (ridotto per under12/over 65)
spettacolo singolo soci: 8 euro (intero), 3 euro (ridotto)
abbonamento (solo soci Associazione Numeri 11): 25 euro (6 spettacoli)
promozione (per gruppi di 11 persone): ogni 10 biglietti, 1 in omaggio

Tessera associativa (facoltativa): 10 euro

Info e prenotazioni: 340.352.5328 – 347.828.0650
Associazione Culturale Numeri 11: Via del Convento, 3 Grottammare
associazione.numeri11@gmail.com

(Letto 417 volte, 1 oggi)