GROTTAMMARE – Aureliano fu un martire cristiano del III secolo, venerato come Santo dalla Chiesa Cattolica. La leggenda narra che cadde martire sotto l’imperatore Decio nei pressi dell’antica Oasi di Grottammare, colpevole di aver oltraggiato statue pagane.

Festa di antica tradizione popolare, che anima il Convento Francescano di Santa Maria ai Monti, è rimasta immutata negli anni ed è capace nel weekend post Pasquale di rafforzare l’identità cittadina.

Quest’anno saranno ben 3 i giorni di festa all’insegna della religiosità ma anche del sano divertimento, grazie all’ideazione di un brillante programma di festeggiamenti.

Venerdì 1 aprile (concerto Sisto V + mostra)
Debutto con la celebre Corale Sisto V, icona canora della città di Grottammare diretta dal giovane Marco Concetti. Inedito gemellaggio con la corale Cesare Celsi di Falerone.

Il concerto sarà impreziosito dall’inaugurazione della mostra pittorica tematica dedicata a S.Francesco e Santa Chiara, curata dalle artiste Katya Amabili ed Antonella Spinelli.

Sabato 2 aprile (cena menu francescano + musica)
Serata di musica e gusto con la “cena pop” e la partecipazione dell’affermata band “I Pupazzi”, che accompagnerà con ottima musica le prelibatezze gastronomiche dell’originalissimo “Menu Francescano”.

Domenica 3 aprile (cabaret con N’Duccio + musica)
Gran finale artistico pomeridiano affidato allo show man N’Duccio, che proporrà il meglio del suo repertorio cabarettistico accompagnato dalla band musicale PescaraManzia.

N’Duccio, all’anagrafe Germano D’Aurelio, è legato alla festa grottammarese da un simpatico aneddoto: nel lontano 1983 fu infatti la prima tappa marchigiana dell’allora emergente comico abruzzese.

Presenta gli show l’associato Giuseppe Cameli, che insieme a Giuseppe Concetti, Walter Assenti ed al neo presidente associativo Padre Michele Massaccio, svela lo spirito di questa edizione: “Abbiamo voluto creare un team ad hoc, forte dello spirito e della vivacità dei nostri cittadini, capace di innovare al meglio i festeggiamenti in onore del Santo Martire. Un equilibrato mix di divertimento laico e programmazione religiosa, per celebrare insieme l’avvento della primavera in uno dei luoghi più incantevoli e caratteristici della nostra Città”.

Un sentito ringraziamento va all’Amministrazione Comunale, all’intero Convento Francescano e a tutta l’associazione, composta interamente da grottammaresi: Ruggero Mignini, Floriano Tavoletti, Arabella Perfetti, Silvia Carboni, Jenny Chiappini, Lina Vagnoni, Cristina Bizzetti, Pietro Concetti, Enrico Perozzi, Massimiliano Carboni, Cannella Gabriele, Nelson Carboni, Michele Barcucci, Katia Guerrieri e Corrado Di Saverio.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Info: 347.540.6630

(Letto 455 volte, 1 oggi)