ASCOLI PICENO – Domenica Primo Maggio, alle ore 18, si terrà presso la Sala Cola D’Amatrice la Conferenza di Michele Proclamato, avente come tema “Arcimboldo: la pittura alchemica dell’immortalità”.

Se uno dei più grandi pittori del Cinquecento italiano avesse lasciato dei messaggi in codice celati all’interno dei suoi quadri, sareste in grado di comprenderli e svelarli? Vertumno è un dipinto di Giuseppe Arcimboldo del 1590, raffigurante l’imperatore Rodolfo II d’Asburgo come Vertumno, il dio romano della metamorfosi.

Diverse serie di quadri sono arrivate fino a noi, e molti studi sono stati fatti intorno ai loro significati nascosti. Ma mai nessuno prima di Proclamato aveva scavato così a fondo nelle opere di questo grande artista: attraverso ricerche in archivi e celebri biblioteche ci farà rivivere il percorso che lo ha portato a svelare i misteri e i messaggi che Arcimboldo ha celato con maestria all’interno delle sue tele.

Un tassello alla volta, intuizione dopo intuizione, le risposte verranno alla luce, e diverrà chiaro come tutte le opere del grande pittore siano parte di un unico, grande disegno.

Michele Proclamato ha iniziato i suoi studi attraverso la riscoperta misterica di alcuni monumenti della sua città: L’Aquila. Dopo aver individuato nel “SAPERE dell’OTTAVA” il cuore del sapere esoterico, oggi presente in tutto il mondo, ha scritto per le edizioni “Melchisedek” le seguenti opere: “Il Segreto delle TRE OTTAVE”, “L’OTTAVA il Sapere degli DEI”, “Il GENIO SONICO” ed “Il Segreto Millenario dei Cerchi nel Grano”. Attualmente collabora con alcune riviste del gruppo ACACIA fra cui Hera.

È apparso con i suoi articoli sul Trimestrale “ScienzaeConoscenza”, mentre regolarmente coopera con i suoi scritti a molti siti del settore come StazioneCeleste, Il portale del Mistero, AltroGiornale , MysteryChronicle, CropcircleConnector. Partecipa a conferenze e Seminari in tutta Italia e organizza Tour del Mistero basati sui suoi libri. (http://www.micheleproclamato.it/).

(Letto 227 volte, 1 oggi)