ASCOLI PICENO – Venerdì 24 giugno, presso lo storico Palazzo Malaspina di Ascoli Piceno, apre al pubblico la mostra Qualsiasità curata da Alessandro Dandini de Sylva e prima esposizione della Fondazione Malaspina, nuova piattaforma sperimentale per la ricerca sulla fotografia contemporanea.

La Fondazione Malaspina ha scelto di inaugurare la sua attività culturale con un progetto espositivo in due capitoli dedicato alla ricerca fotografica di Guido Guidi e a una nuova generazione di artisti testimoni della sua particolare attitudine all’esplorazione del paesaggio.

Il primo capitolo, Qualsiasità, mette a confronto diverse indagini compiute sul territorio della Romagna dal 1984 a oggi, attraverso lo sguardo di sette fotografi – Cesare Ballardini, Cesare Fabbri, Jonathan Frantini, Marcello Galvani, Guido Guidi, Francesco Neri e Luca Nostri – che con più di ottanta fotografie raccontano la provincia italiana tra Cesena e Ravenna passando per Faenza, Fusignano, Lugo e Massa Lombarda.

(Letto 260 volte, 1 oggi)