CUPRA MARITTIMA – Sabato 30 luglio, alle ore 21.15 nella piazza antistante il municipio di Cupra, rivivranno  otto secoli di storia: dal 1200 all’Unità d’Italia del nostro territorio esteso da Ascoli a Fermo.

Tutto questo attraverso un interessante libro di Giuseppe Scarpellini dal titolo ”Storia dello Stato D’Ascoli dal 1200 all’unità d’Italia” attraverso la storia di uno dei tanti piccoli Comuni dello Stato Pontificio, in questo caso Pagliare di Pantorano (l’antico nome del paese, oggi frazione di Spinetoli).

La storia di questo interessante piccolo borgo, che è stato “la vedetta della valle del Tronto” infatti era un centro militare e dogana dello Stato Pontificio, sarà rivisitata attraverso interessanti ed inediti documenti e varie immagini proiettate su grande schermo.

Per questo motivo il libro, che racconta la storia della Guardia di Finanza e in modo originale quella delle Dogane Pontificie,  è stato accolto con molto onore presso il museo nazionale della Guardia di Finanza a Roma e per il capitolo sulla emigrazione dell’otto-novecento nelle marche nel museo della emigrazione all’Altare della Patria, in piazza Venezia a Roma.

In pratica, approfondendo la storia dello Stato d’Ascoli, dal punto di vista storico, amministrativo, conosceremo la vita comunitaria dei nostri bisnonni, di tutto il territorio pontificio, che a partire dal fiume Tronto arrivava fino a Rovigo, comprendendo grandi città come Ancona, Bologna, Ferrara, Ravenna. La serata sarà sottolineata da musiche tradizionali, in particolare con le canzoni delle antiche osterie.

(Letto 93 volte, 1 oggi)