CASTIGNANO – Sono iniziati i preparativi per la XXVII edizione di Templaria festival, stupenda rievocazione storica di luci ed ombre dell’antica società medioevale. Serate piene di spettacoli, giochi, spaccati di vita quotidiana, di mostre, musica, e di enogastronomia; una rappresentazione accurata ed insieme spettacolare, che ha fatto del Templaria uno degli eventi più attesi della provincia.

I visitatori si tengano pronti ad un brusco tuffo nel passato: appena superate le porte del borgo, infatti, saranno circondati da giocolieri e lebbrosi, spadaccini e mangiafuoco, santi e predicatori.

In mezzo a questa chiassosa e variopinta moltitudine, sarà possibile gustare una rustica cena, rigorosamente in tema con l’ambiente, e accompagnarla con un bicchiere di buon vino. Dopodiché, ci si potrà spostare nel punto più alto del centro storico, in Piazza San Pietro, dove ogni sera da mezzanotte verranno proposti gli spettacoli conclusivi.

Quest’anno, il festival ha in serbo una sorpresa in più: non più quattro, ma ben cinque serate di storico divertimento, iniziando quindi martedì 16 agosto per terminare sabato 20.

Per inaugurare i festeggiamenti, la macchina del tempo di Castignano porterà in piazza il concerto-spettacolo dei Barbarian Pipe Band, attorno ai quali si esibiranno vari gruppi: i trampolieri del Teatro del Ramino, le ballerine di Luci sulla Danza, gli sputafuoco Focus Vitae, e altri ancora. Le esibizioni del 17 e del 18 invece saranno a cura della storica Compagnia dei Folli, ormai famosa in tutto il Paese. Chiuderà infine le ultime due sere la compagnia romana Materiaviva, con esibizioni che spazieranno dalla danza fino all’acrobatica e al teatro.

In ogni edizione, il festival si impegna a proporre qualcosa di nuovo agli spettatori, abbinato al tema che viene scelto annualmente. Per i Templaria 2016, il tema sarà “L’alchimia del fuoco”.

Nella storia dei cavalieri crociati e nelle leggende ad essi collegate le fiamme ardenti sono sempre un elemento fondamentale: che siano veicoli di arcani segreti alchemici, o affascinanti composti chimici come il fuoco greco, che brucia in acqua, ancora oggi questo elemento è una presenza misteriosa, un’arcana suggestione, che interroga silenziosa il volto di chi la osserva.

Il Templaria festival vi aspetta dunque per cinque notti di magia e mistero, cinque notti davvero…infuocate.

(Letto 228 volte, 1 oggi)