COMUNANZA – Antonio Mercurio Amorosi fu un celebre pittore della capitale, dedito ad arte sacra e profana. Originario di Comunanza, visse a cavallo tra il diciassettesimo ed il diciottesimo secolo; la sua produzione spazia dai soggetti sacri e mitologici, tipici della tradizione, alle più leggere “bambocciate”, opere che rappresentano scene di vita popolare.

Quest’anno, Comunanza ha deciso di rendere omaggio al pittore a cui ha dato i natali, con una doppia mostra delle sue tele. L’esposizione, divisa tra il Museo d’arte Sacra (in piazza Santa Caterina) e Palazzo Pascali (piazza Luzi), verrà inaugurata venerdì 12 agosto, dalle ore 17 in poi. A partire dal 13 agosto, poi, sarà ufficialmente aperta al pubblico, e durerà fino ad ottobre.

Saranno visibili per l’occasione ben 80 tele dell’Amorosi, che vi faranno riscoprire e ammirare la vita e l’anima del 1700.

Informazioni al numero: 3473804444

(Letto 131 volte, 1 oggi)