CUPRA MARITTIMA – Mercoledì 17 agosto alle ore 21.30, presso la Sala Consiliare del Comune di Cupra, si tiene la presentazione del libro “Giardini d’arancio sull’Adriatico”, L’agrumicoltura nelle Marche, aspetti colturali e artistici. Molto ricercati e particolarmente apprezzati fino a tempi non lontani anche per la loro valenza farmaceutica e cosmetica, gli agrumi, la cui coltivazione avveniva all’interno di strutture articolate di notevole pregio agronomico e architettonico. Per secoli hanno caratterizzato l’economia e il paesaggio del comprensorio medio-adriatico, celebrato, già sul finire del ‘400, da umanisti e viaggiatori come tra i più belli ed ameni d’Italia per queste colture.

Gli autori di questo primo volume, Aurelio Manzi (botanico) e Germano Vitelli (storico dell’arte) propongono un’analisi delle principali caratteristiche regionali e non, evidenziandone i caratteri generali: dalla coltivazione delle diverse specie, ai riferimenti inerenti le tecniche agronomiche, le varietà locali e l’ecosistema dei giardini. Vengono inoltre illustrate le manifestazioni artistiche figurative e letterarie, i diversi impieghi nella filiera locale e il commercio transadriatico, senza dimenticare la tradizione gastronomica e il portato culturale, sedimentatosi nella memoria locale.

La serata è animata poi da una lettura di Piergiorgio Cinì, il quale narrerà l’antica fiaba popolare “Le tre melarance”, raccolta a inizio novecento dal folclorista Luigi Mannocchi.

(Letto 72 volte, 1 oggi)